mercoledì 28 ottobre 2015

L'estate d'inverno (ancora sull'armocromia) [moda+fotografia]

Qualche tempo fa, ricordate?, avevo compiuto la fatidica scoperta dell'armocromia.
Nell'ultimo anno ne ho sentito parlare sempre di più e da argomento di nicchia sta diventando un tema molto attuale e discusso. Non a livello di leggerne sulle riviste più comuni eh (almeno che io sappia!), ma negli spazi beauty&moda del web è all'ordine del giorno.
Se non avete ancora idea di cosa sia, eccola in due parole: l'armocromia è una disciplina che, basandosi sugli effetti ottici cromatici, suggerisce i colori migliori da indossare (o portare sul viso) per ciascun tipo di incarnato. Per l'armocromia - lo dice la parola stessa - "migliori" significa "in grado di armonizzarsi perfettamente" con i nostri colori naturali. E' qualcosa che istintivamente tutti siamo portati a fare: sappiamo per esperienza che certe tinte ci esaltano ed altre dobbiamo evitarle come la peste. Ma in mezzo c'è tutto un mare di colori di cui probabilmente non conosciamo appieno l'effetto su di noi, vuoi perchè alcuni li scartiamo a priori, vuoi perchè altri ci piacciono un sacco ma non siamo sicuri di come ci facciano sembrare.
L'armocromia taglia la testa al toro dividendo le persone in stagioni: una volta capìta la stagione hai bell'e pronta la palette di "colori amici" e sei a posto (be' forse non è così facile... tant'è vero che le stagioni, da 4 che erano, pare siano arrivate a 16 :P)



Tutta questa premessa è per arrivare ad aggiornarvi sui miei progressi (ehm...) nel rapporto con l'armocromia. Come vi dicevo, se ne parla sempre di più e si stanno facendo avanti persone con una certa esperienza di analisi armocromatica, per la gioia di tutti gli indecisi :)
[occhio che a fine post segnalo un paio di blog con utilissimi consigli al riguardo!]

Io per il momento non mi sono ancora sottoposta ad analisi, ma a mio modo un progresso credo di averlo fatto: se un anno fa ero quasi convinta di essere un Inverno Profondo Soft ad oggi sono molto più orientata sull'Estate. Stagione anch'essa di colori freddi, ma più delicati e chiari. Ho scartato l'Inverno perchè mi sono resa conto che le tinte scure, di cui ho sempre abbondato specie nella "brutta stagione", non mi stanno affatto bene come quelle tenui e luminose. Ed io che avevo sempre pensato di dover evitare i colorini pastello essendo già chiara di mio!
Aver (quasi) scoperto alle soglie dell'inverno di essere un'Estate è abbastanza sconvolgente. Guardo il mio armadio pieno di neri, bordeaux, viola cupi e... mi chiedo se mai troverò qualcosa di più consono per valutare davvero la differenza. Lo stile autunno-inverno è da sempre un concentrato di colori scuri e caldi, oppure di nero, o di accoppiate nero/rosso-nero/bianco. Non voglio certo buttare tutto nel cassonetto giallo, ma vedersi ogni tanto con qualcosa che ti fa risplendere fa piacere :)
Allora mi guardo intorno, nelle vetrine e soprattutto sul web... e scopro che di capi e modi per portare i colori dell'Estate in inverno ce ne sono eccome, e tutti molto validi. Sfumature di grigio chiaro e tortora, azzurri pallidi, rosa tenui, lavanda... con sprazzi più intensi ma sempre luminosi.
Guardate voi stessi quanta delicata e fresca eleganza nei look invernali delle fashion blogger che vi presento!

Premetto che non conosco bene l'armocromia quindi posso aver sbagliato alcune sfumature di colore. Non so nemmeno se le blogger che vedrete possono essere classificate come Estati :P
Anzi, invito le veterane dell'armocromia a dire la loro e farci sapere quali di questi outfit sono veramente azzeccati per una "Estate" (lo so, lo so, dipende anche dalla sottostagione :) e quali magari per altre stagioni chiare.
Il mio post vuole solo essere uno spunto per capire quanto può essere affascinante la gamma dei colori chiari e freddi in inverno, stagione che siamo soliti associare a toni cupi e tenebrosi. 

[Colonna sonora: trovo molto azzeccata "La rosa dell'inverno", tra le mie canzoni preferite
del troppo presto perduto Mango]

Nymphashion


Sydne Style

Dressing & Toppings

(Pinterest)

(Pinterest)

Angelichic

Très Chic Today

The Cutilicious

Pauline Fashion Blog

Happily Grey

Spread

The Fashion Amy

Style Tab

(10 e lol)

CiCiMarie

(Pixcooler)

Fashion Smile




Ecco due ottimi blog che conosco da tempo e che hanno parlato / stanno parlando di armocromia:
Modaperprincipianti di Anna Venere (ha scritto un bel post tempo fa)
e Consiglixprincipianti di Sara, che attualmente sta collaborando con Lara di Lara la Biche (beauty blogger che propone consulenze di armocromia).
Vi segnalo anche Rossetto e Merletto, che oltre all'armocromia approfondisce anche la teoria di Kibbe (lascio a voi scoprire di cosa si tratta :))

E voi di che stagione siete - o pensate di essere?
Raccontatemi!!


[Nota di servizio: questa settimana per motivi tecnici non uscirà il post di Moda+Pittura. Ci rifaremo la prossima con una bella novità che un po' c'entra, vedrete ;)]

11 commenti:

  1. Grazie mille per aver inserito la mia foto, sono onorata :)
    La mia stagione cromatica è sicuramente la primavera, trovo che i colori pastello esaltino particolarmente i colori del mio viso. Un abbraccio e buona serata!

    Arianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi ispirata, Arianna :) Non ci ho ancora capito molto sulle varie stagioni, ma concordo: di sicuro tu sei esaltata dai colori chiari, non so se caldi/neutri/freddi ma comunque chiari e luminosi.

      Elimina
  2. ho letto con piacere qesto articolo di Kika; io ho iniziato qualche tempo fa a interessarmi di armocromia, con qualche difficoltà, perchè non è facile trovare in rete informazioni che vadano oltre un'abbozzo della teoria. nel sistema tradizionale a quattro stagioni mi identificavo con l'inverno, ma in quello a dodici andavo in crisi, perchè non corrispondevo a nessuno dei tre tipi di Inverno previsti. in realtà la mia "stagione" è inverno profondo soft, che esiste nella teoria, relativamente nuova, a sedici stagioni. tutto bene per i mesi freddi, perchè si va sicure col nero e col grigio, abbinandoci di volta in volta qualche colore anche vivace purchè non troppo sparato. qualhe problema ce l'ho però in primavera ed estate, quando grigio e nero risultano un po' fuori luogo (e diciamolo pure: a lungo andare stancano anche), ma intorno è tutto un fiorire di tinte pastellose delicate che non fanno per me. io cerco di fare così: cerco delle fantasie su fondo scuro (fiorellini, o pois), oppure magliette scure o grige ma con stampe un po' spiritose che portino un po' di vivacità.

    un capitolo a parte per Kibbe: in verità questa teoria basata sulla fisiognomica non piace granchè (ci vedo una vaga matrice di stampo lombrosiano). secondo me è sbagliato il principio di caricare troppo di significati psicologici e spirituali le caratteristiche fisiche delle persone. anche perchè le caratteristiche fisiche (forme e colori) te le trovi e non puoi farci molto, ma la personalità, il carattere ciascuno se li costruisce da sè nel tempo, e non sono assolutamente legati a questa o quella caratteristica fisica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, il tuo problema è proprio speculare al mio :) IPS è una bella stagione, quando credevo di esserlo ne ero contenta, non la vedo affatto come "la versione sfigata" dell'inverno ma come una stagione vellutata, dal fascino sottile... Su Kibbe ti do pienamente ragione, come sai: hai spiegato benissimo quelle che sono anche le mie perplessità, ossia la deriva "lombrosiana" della faccenda :)

      Elimina
  3. Molto interessante, Kika, grazie, ci fai scoprire sempre un sacco di cose nuove...mi pare che la cosa abbia a che fare parecchio anche con l'arte...non sono documentato in merito, ma immagino che per la ritrattistica ogni pittore si sia sempre basato, magari anche solo di istinto, a una propria personale regola armocromatica...

    Bello, dai 😊 brava Kika
    Bacini armocoloriti 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagini bene Gilli, e non solo per la ritrattistica: l'armocromia fu teorizzata per primo nell'800 dal pittore Itten, quello del famoso cerchio che tutti abbiamo imparato a scuola nell'ora di educazione artistica :)

      Elimina
  4. Ciao, bel post e davvero belle foto! Sono stata analizzata dapprima come estate soft chiara al limite con estate chiara, poi come estate chiara. In ogni caso, i miei colori sono chiari, freddi e (più o meno) luminosi. Piano piano sto disintossicando il mio armadio dal nero (i colori caldi ho sempre visto che mi stavano male), ma faccio parecchia fatica a trovare colori chiari nei mesi invernali, soprattutto per i blazer, per non parlare dei capi spalla. La parte bassa la risolvo con il grigio ed il taupe. Una volta che ti fai prendere dall'armocromia, non vedi più le persone con gli stessi occhi! Per il kibbe, ne so troppo poco per poter dire qualcosa, ho fatto il test ma devo aver sbagliato qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara! Sai che adesso che ci sto facendo l'occhio ho notato nelle vetrine diversi capispalla "da estate", perlomeno grigi e qualche azzurro? Tra negozi e riviste li ho visti da Max Mara (tutta la vetrina impostata sul grigio chiaro :), Kocca, Pennyblack... si vede che la tendenza c'è, quindi è probabile che troveremo qualcosa anche nei marchi lowcost!

      Elimina
  5. Grazie mille per avermi citata!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Lara, di nulla, mi fa piacere segnalare il tuo utilisssimo servizio! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...