venerdì 6 dicembre 2013

La volpe e la ragazza [moda+pittura]

Ciao ragazzi! Oggi voglio presentarvi un'opera contemporanea, tanto per spaziare un po' anche nelle forme d'arte più recenti (e alla portata di tutti). L'immagine che vedete qui sotto è opera di un'illustratrice irlandese, Lisa Falzon - in arte Meluseena.


Ho scoperto Meluseena su Etsy (dove vende le sue opere) e ne sono rimasta incantata. Adoro queste bellissime immagini lunari, fiabesche, piene di simboli e di consapevolezza femminile. Non a caso Lisa ha scelto per sè il nome di Melusina, figura leggendaria della mitologia medievale. Mi sono incuriosita ed ho scoperto cose interessantissime su queste "Melusine", una sorta di ninfe del Medioevo (voi ne avevate già sentito parlare?). Con l'apparenza di donne, le Melusine diventavano spose dei cavalieri e li sostenevano nella vita e nelle battaglie. Però una Melusina non poteva mai rivelarsi nella sua vera forma, quella di fata dell'acqua con la coda di serpente: se ciò fosse successo, il suo amato cavaliere sarebbe caduto in rovina e lei si sarebbe vista tramutare la coda in quella di un pesce (ecco perchè la figura della melusina a volte si confonde con la sirena).

Tornando alla "nostra" Meluseena, scopriamo che la sua pagina di Etsy si presenta proprio con questa sua "Ragazza con volpe" (e se vi interessa, sappiate che lo vende a 13,50 euro: un prezzo abbordabilissimo!). La stampa ci mostra una ragazza che corre attraverso un bosco innevato, portando in salvo una piccola volpe ferita dalle tagliole. Le gocce di sangue sulla neve sono il simbolo di una natura violata, un ordine di cose sconvolto dall'aggressività degli uomini. Gli animali del bosco fanno spesso compagnia alle protagoniste di Meluseena, come a dirci che la spiritualità femminile ha molti punti di contatto con l'essenza istintuale e la naturalezza degli esseri selvatici, che la donna sa comprendere e proteggere. Forse è per questo che anche nella moda siamo attratte dalle immagini di volpi, lupi, gufi, civette..., per non parlare di tigri e leopardi, e vogliamo "portarceli addosso"?

In questo caso sarà la volpe a entrare a far parte del nostro look, colorando un insieme di abiti dal sapore fiabesco e molto invernale. Ecco l'outfit che vi propongo e che potrete indossare per un pranzo di Natale, volendo uscire dai soliti schemi del rosso/oro/sberluccichi:



Un abito da "principessa azzurra" (o fata turchina :)..

PINK MEMORIES Short dress




...con un cappotto alla sua altezza, bianco e azzurro come la neve sotto il sereno
(a questo ridurrei i polsini e il collo, ma mi ha già messo l'acquolina per un nuovo colore...
...il cappotto azzurro mi mancava, come ho fatto a non pensarci prima?? ;))

Blue thick Wool Long coat Cashmere coat white fur collar show thin outwear windbreaker wool dress wool jacket autumn winter coat - S M L XL



In contrasto inusuale ma armonioso, aggiungete calze verde muschio
(forse in italiano si intende un'altra tonalità, ma in inglese questo sarebbe proprio "moss green")

Commando Opaque Tights Chocolate Large




...completate da stivaletti dello stesso colore:

TSUBO Emeline shoes




Manca soltanto una sciarpa, calda nella consistenza e nei colori:

NOTON by Raquel, on etsy.com

E infine una borsa volpesca tutta da abbracciare:

Deadly Ponies Mr Pirouette Fur - Tangerine





Buon weekend a tutti!!



PS: il titolo di questo post mi è stato ispirato da un film che mi piacerebbe vedere, molto in tema
col soggetto di oggi. Visto che ho saltato l'appuntamento con moda+cinema mi faccio perdonare
con un paio di immagini cinematografiche: non sono tenerissime??





18 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Dario, vedo che il fascino della volpe ha contagiato anche te :)

      Elimina
  2. Bella e davvero a un prezzo interessante l'illustrazione e come sempre il tuo look è perfetto! Il film è stato trasmesso più volte in televisione, ma non sono mai riuscita a registrarlo, lo voglio fare perchè deve essere una storia delicata e mi piacerebbe farlo vedere a mia figlia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che invece io non l'ho mai visto passare, il film? Forse perchè lo danno di pomeriggio, vedendola come una storia per i bambini? Boh! Ma dev'essere davvero graziosa. I francesi sono portati per raccontare la natura e gli animali (non a caso ho appena finito di leggere un libro francese incentrato su una foresta medioevale e la ricerca di un cervo...)

      Elimina
  3. che bello il cappotto! ne anche il quadro! il film non lo conosco chissà come avranno fatto per addestrare la volpe a recitare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti me lo chiedevo anch'io!

      Elimina
  4. Le tue proposte sono bellissime, iniziando con il quadro. E devo dire che ho imparato una cosa nuova, non sapevo la storia delle Melusine.
    Poi mi piacciono i stivali, la sciarpa e la borsa! E quel cappottino è un amore, proprio da favola!!
    Il film non l'ho visto ma dev'essere bellissimo.
    Un'abbraccio e buon sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Any, sono contenta che ti piacciano! Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  5. Interessante questa artista, Kika...c'è un che di "nordico" nel suo stile...il dettaglio della volpina in braccio è molto tenero, con tutti i riferimenti delle goccioline di sangue...La tua scelta di abiti e accessori in tema è come sempre molto azzeccata, fatta con gusto interpretativo...ma stavolta hai messo a dura prova le mie chance di partecipare al gioco :-) in ogni caso, non ci ho voluto rinunciare, ed ecco qual è secondo me il volto noto, che ricorda (forse un po' alla lontana) quello della protagonista del disegno:

    http://www.screenweek.it/film/26630-Lindustriale/galleria/160080

    non so se ci ho azzeccato molto, ma mi piace troppo tentare di giocare ogni volta :-)

    Ciao Kika :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci hai azzeccato sì!! Hai una memoria visiva incredibile per farti venire in mente questi nessi, bravo Gilli! (posso chiamarti così?)
      A presto e buona domenica!

      Elimina
    2. Grazie,Kika, Gilli va benissimo :-) è il mio nomignolo da bloggarolo :-) non so se ho una gran memoria visiva :-) in realtà, ogni volta che proponi una nuova opera, mi dico che è un gioco molto bello e sarebbe un peccato non provare a partecipare, in qualche modo :-) anche se sul momento non ho la minima idea di cosa fare :-) poi, ci penso su un attimo, cerco un po' sul web, confronto, spulcio, sbircio e una qualche proposta mi viene in mente :-)

      Buona domenica a te :-)

      Elimina
  6. Che bellissima illustrazione! Io conoscevo il mito di Melusina, e aggiungo che tutti i suoi figli sono bellissimi, portati per le arti e tutti hanno una deformità a testimoniare la natura non umana della madre. La scelta del vestito e del cappottino mi piace davvero, la trovo divina!!! Sei stata bravissima!!! Il film non lo conosco, dovrò rimediare. ^___^ Da oggi ti seguo anch'io.
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow Serena, mi hai insegnato cose interessantissime su Melusina: è un mito davvero affascinante. Si potrebbe pensare dunque che gli artisti siano in realtà tutti figli di Melusine... o almeno quelli con qualche deformità, seppur piccola ;)

      Elimina
    2. Esatto, la penso anch'io così, tutti gli artisti hanno una qualche deformità nell'anima o nel fisico, è questo che gli permette di vedere e sentire cose che sfuggono ai più, è questo il volto segreto dell'arte: la diversità.

      Elimina
  7. Fra tanto sfogliare e cercare nulla di scontato scopri un'idea originale, sensibile al bello, di gusto fuori dagli schemi: ho scoperto Kika!
    Complimenti davvero per la professionalità, la ricerca dei parallelismi e sovrapposizione dei miti, dell'arte e della moda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Mi fa onore ricevere questi complimenti da te, che da come ti poni sul tuo blog di certo sai apprezzare (e valorizzare) la bellezza nella natura e nell'arte. A presto Virgichic!

      Elimina
  8. Beh che dire che non sia già stato detto? Perfetto in ogni dettaglio l'outfit, il cappottino azzurro è proprio da fiaba, il vestitino in pizzo un amore, il quadro di una dolcezza struggente. Brava, brava Kika.
    La volpe e la bambina è molto carino, anche se malinconico (ma le scene con la volpe, e l'amore della bimba per la natura... valgono la visione!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Frida, hai ragione, i colori sono da fiaba e sai che ogni tanto riguardo questo post per rilassare la vista e la mente? :) Ps: ora che so che ti è piaciuto vado sul sicuro, il film lo cerco eccome!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...