lunedì 20 maggio 2013

The Land Girls - Ragazze di campagna [moda+cinema]

Tutte le amanti della moda anni '40 non possono perdersi questa simpatica commedia, ambientata in Inghilterra durante la Seconda Guerra Mondiale. Una commedia durante la guerra? Sì, perchè la guerra in realtà è lontana dalle tre giovani protagoniste. Loro sono le donne rimaste in patria, a rimboccarsi le maniche  per tirare avanti ma anche a vivere le esperienze tipiche di tutte le ragazze di ogni epoca.

"The Land Girls - Ragazze di campagna", regia di David Leland (1997)
In onda giovedì 23 maggio su Iris, alle ore 21.05
Le tre ragazze inglesi (Pru, Ag e Stella) entrano a far parte dell'Esercito Territoriale Femminile, un'organizzazione creata per sostituire nel lavoro dei campi gli uomini impegnati al fronte.
Di campagna queste ragazze ne sanno poco, ma impareranno presto a guidare trattori, spalare ecc... senza risparmiarsi i compiti più duri. Nella fattoria che le ospita, però, troveranno anche il bel Joe: figlio dei fattori, sarà colui col quale intrecceranno amori e prime esperienze sessuali.
Curiosità: con lo stesso titolo e la stessa ispirazione è stato fatto anche un telefilm, prodotto dalla BBC nel 2009. Sarebbe interessante poterlo vedere!

Confesso che guardando questo film, più che seguire la trama, mi sono persa nella visione dei costumi d'epoca. Adoro il modo di vestire delle ragazze (a parte quando sono in tuta da lavoro... benchè quei fazzoletti in testa siano un tocco davvero glam :))
Mi piacciono le camicette, le gonne al ginocchio, le scarpe, i golfini e le giacche colorati... i colori, soprattutto i colori li adoro. Ora che vi ho messo il gusto, eccovi le foto in anteprima: buona visione, adesso e giovedì!













(In quest'ultimissima foto si vede come le tre amiche, ritrovatesi dopo la guerra, siano cambiate - anche nello stile! Ecco, a me quello stile lì piace meno, lo trovo troppo perfettino rispetto a quello degli anni precedenti)


10 commenti:

  1. Come posso perdermelo questo!!! :)
    Sento che mi piacerà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è molto poco conosciuto, io l'ho beccato in televisione l'anno scorso ma è raro che passi: prendi l'opportunità al volo :)

      Elimina
  2. Non conoscevo questo film, a me piace moltissimo la penultima fotografia in particolare la ragazza con la giacchetta rosa e la camicetta! adoro le camicie fatte così! e stanno bene pure con gli stivali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, fanno un bel contrasto gli abiti femminili insieme agli stivali da pioggia! Il film è molto poco conosciuto, io l'ho beccato in televisione l'anno scorso ma è raro che passi: prendi l'opportunità al volo :)

      Elimina
    2. ciao! devi andare sul mio blog nel post very inspiring blogger vedrai una lista di blog in fondo c'è anche il tuo. Poi prendi l'immagine del premio come per il liebster award che hai :)

      Elimina
    3. Grazie delle delucidazioni, appena riesco faccio tutto!

      Elimina
  3. Non avevo mai sentito parlare prima di questo film, sembra davvero interessante! Di solito i film romantici in costume non mi piacciono gran che, ma qui siamo già in tempi più recenti, e in generale la storia sembra più simile a quelle tipo Anna dai capelli rossi e Piccole donne, e questo tipo di storie le adoro! Lo vedrò sicuramente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi poi sapere se ti è piaciuto!

      Elimina
  4. ah cavoli, ma questo film l'ho proprio perso! Sintonizzo già Iris per giovedì perché voglio vederlo, poi adoro Rachel Weisz! e i film in costume, ovviamente. Grazie per la segnalazione!
    Devo dire che anche io preferisco mille volte lo stile più "casareccio" e anche un po' rimediato (ma sempre con gusto e spirito elegante) degli anni 40 a quello iperperfettino degli anni 50. Certo che il cambiamento del dopoguerra deve proprio essere stato forte, all'epoca, col boom economico e comodità mai viste prima di allora.. E il cambiamento si è risentito anche nell'abbigliamento, come dicevi te si percepisce benissimo dall'ultima foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, è proprio quello che volevo dire, non avrei potuto descriverlo meglio :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...