venerdì 10 gennaio 2014

Pensieri in rosa sull'altalena di Fragonard [moda+pittura]

Buon venerdì amici! Il tema della settimana è quello dell'entusiasmo per un nuovo inizio, che ci fa saltare di gioia oppure volare con la fantasia: non è un po' la stessa sensazione di adrenalinica leggerezza che, fin da bambini, abbiamo provato librandoci sull'altalena?
Avevamo già visto qui un'altalena fare da soggetto per un quadro, ora ci spostiamo indietro di due secoli per arrivare al celebre dipinto "L'altalena" (o "I fortunati casi dell'altalena") di Jean-Honoré Fragonard.


Rispetto al quadro del '900, l'atmosfera qui è tutta diversa. Non più una donna composta e sognante, bensì una fanciulla svolazzante (ed ammiccante) in una nuvola di abiti frou-frou; non più le fredde geometrie di un giardino moderno, ma il rigoglio di statue, fogliame e fiori di un parco d'antan. L'altalena di Fragonard è in pieno movimento, così come tutta la scena. La protagonista si diletta in un gioco malizioso, come lasciano intendere diversi particolari: mentre il marito la spinge, un altro uomo (l'amante o colui che potrà diventarlo...) è appostato nelle siepi in posizione strategica... per ammirare il volo della bella in rosa. E la scarpina perduta (solo per caso? Come no ;) forse sarà galeotta. Gli amorini di pietra osservano, non si sa se più partecipi o più perplessi...  

Come avevo già accennato non sono una grande amante dello stile rococò, però questo dipinto mi sta simpatico. Anche gli abiti di quel periodo ('700) non sono i miei preferiti, ma prenderò comunque qualche spunto per rendere a mio modo il look della protagonista (e il mood che ho in mente): il rosa caldo simbolo di ottimismo, le consistenze leggere e vaporose, qualche piccolo particolare di richiamo dell'epoca. 

Ecco a voi la mia proposta per... pensare - e volare - in rosa:

Si parte da un abito tutto zucchero (ma di linea semplice):


Gazebo Gala Dress




Si aggiunge un vaporoso kimono floreale, e si è pronte per svolazzare giulive per la casa
(o anche fuori, ma nella prossima primavera ;):

Top



Ma non è difficile rendere il tutto più invernale (senza perdere soavità):
basta infilare tra vestito e kimono un candido micropull
(ottima soluzione per un maglione troppo corto o che si è accorciato lavandolo)...

TOPSHOP Knitted Fluffy Crop Jumper




...e un altrettanto caldo paio di collant bianchi ultracoprenti (avevo in mente quelli in lana
a coste, ma non ho trovato esempi...)

FOREVER 21 Essential Opaque Tights





Un fiocco/fiore in colore tenue a contrasto, applicato sul kimono o anche in altri punti,
aggiunge quel tocco che mancherebbe al look:

ALETTA Brooch




Le scarpine non potevano mancare, e qui ho voluto richiamare proprio la forma a pantofola tipica del '700:
ho scelto un paio di loafer rosa confetto, femminili ma comodi
(per saltare in alto bisogna avere i piedi ben piantati per terra ;)

Nicholas Kirkwood Tasseled leather loafers





Infine mi spiaceva lasciar fuori l'altalena, complice della nostra damina...
...così l'ho fatta diventare una borsa (migliore amica di ogni donna).
Rossa che più energetica non si può; con uno stile marinaro
che ci fa sentire già nelle prossime vacanze (estive), casomai ci mancassero
quelle appena trascorse; ma soprattutto capiente e pratica,
per contenere tutti i nostri progetti per il 2014

Kelly & Katie Rope Handle Tote




Ancora auguri di buon anno, ci vediamo la prossima settimana!


Attenzione attenzione! Da oggi trovate una simpatica novità legata ai miei post moda+pittura!
???
Dopo avervi presentato l'outfit ispirato al quadro passo il testimone al mio amico di blog Gillipixelche con maestria e un pizzico di sorpresa vi svelerà qualcosa di davvero curioso. Si tratta di un volto: quello di una donna famosa di oggi, nelle cui fattezze l'occhio allenato di Gillipixel riesce a scovare somiglianze e affinità con la protagonista del quadro

Curiosi di sapere quale celebrità si potrebbe dondolare sull'altalena di Fragonard?
Ecco a voi il post, dove tra l'altro potrete trovare interessanti notizie sul pittore: buona lettura!



10 commenti:

  1. Fantastica come sempre, il quadro piace anche a me! Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Paola, buon weekend!

      Elimina
  2. Vai Kika!!! :-) mi è piaciuta un sacco la tua scelta e come hai abbinato i vestiti...se dai un'occhiata sul mio blog, è partita la nostra rubrichina incrociata :-) spero che tu la trovi divertente, com'è stato divertente per me cercare il volto e scrivere quel che ho scritto :-)

    Grazie ancora per la bellissima idea che hai avuto, ciao :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Kika, per aver suggellato così bene il nostro gemellaggio bloghevole :-) che è iniziato in modo davvero bello e divertente...la frivolezza pregiata di Fragonard è stata un buon ingrediente di esordio :-) attendo le nostre nuove "sfide" :-)

      Elimina
  3. Ciao cara! Ho trovato i tuoi articoli molto interessanti, e sono davvero contenta che ci siamo trovate sul web e che condividiamo questo amore per il connubio moda-pittura, seppur interpretandolo in maniera diversa! Ho avuto la fortuna di vedere il dipinto dal vivo tantissimo tempo fa e mi è piaciuto ricordarlo nei suoi dettagli attraverso questo post! Teniamoci in contatto! ;) a presto, Anna!
    ps. ti linko tutta la categoria dei miei post in cui cerco di reinterpretare i quadri così puoi dare un occhiata agli altri oltre a quello di Chagall! http://letourbillondelavie.com/category/ma/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, sarà molto interessante vedere tutti i tuoi look artistici! Sono proprio contenta anch'io di averti conosciuta, che bello :)
      Un bacio

      Elimina
  4. Attenzione attenzione! Da oggi trovate una simpatica novità legata ai miei post moda+pittura!
    ???
    Dopo avervi presentato l'outfit ispirato al quadro passo il testimone al mio amico di blog Gillipixel, che con maestria e un pizzico di sorpresa vi svelerà qualcosa di davvero curioso. Si tratta di un volto: quello di una donna famosa di oggi, nelle cui fattezze l'occhio allenato di Gillipixel riesce a scovare somiglianze e affinità con la protagonista del quadro.

    Curiosi di sapere quale celebrità si potrebbe dondolare sull'altalena di Fragonard?
    Ecco a voi il post, dove tra l'altro potrete trovare interessanti notizie sul pittore: buona lettura!
    http://andarperpensieri.blogspot.it/2014/01/le-muse-di-kika-van-per-pensieri-jean.html

    RispondiElimina
  5. Bellissimo quadro, molto malizioso e ammiccante e fantastico il tuo abbinamento. Se vuoi ho trovato questo video di arte animata in 3D. Ti avverto, verso la fine alcune immagini possono essere un po' impressionanti, ma per il resto e bellissimo. http://vimeo.com/83910533

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il video, grazie della segnalazione!! Mi ha molto emozionato, è come se volesse racchiudere tutti gli aspetti della vita (e della morte), sublimati nell'arte e perciò a loro modo tutti belli. Però che triste che finisca così, speravo in un accenno di speranza (un piccolo elemento di vita che rinasce, non so... anche solo l'immagine di un fiore che sboccia in un prato...)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...